blog

Cicloturismo: Siena in bicicletta

Cicloturismo Siena in bicicletta

Le zone intorno a Siena offrono un palcoscenico fantastico per chi ama la bicicletta a tutti i livelli: dalla passeggiata su due ruote per godersi gli incantati paesaggi ai percorsi agonistici dell'Eroica (l'appuntamento primaverile con la corsa professionistica ormai famosa in tutto il mondo) . Se sei a Siena e vuoi partire per una piccola avventura sui pedali, gli itinerari da seguire non mancano: dalle piste ciclabili in asfalto al fuoristrada lontano dalle automobili. Percorsi da affrontare con una mountain bike, una bicicletta classica o con una a pedalata assistita, a seconda delle proprie capacità e grado di preparazione. Il punto comunque resta sempre quello:  in questa terra troverai percorsi ricchi di luoghi meravigliosi da visitare e vedere, oltre a panorami straordinari.

cicloturismo_siena

I mesi migliori per il cicloturismo o per visitare la Toscana in bici sono da marzo a giugno e da settembre a ottobre. Questo non impedisce di uscire in bici a luglio e agosto, anche se sono mesi caldi, una gita al mattino presto o al tardo pomeriggio, può essere comunque fantastica. Ti immergerai completamente nei profumi della campagna, della rugiada sul grano tagliato o del fieno raccolto in covoni. A dire la verità, la Toscana è fantastica tutto l'anno per gli appassionati delle due ruote!

Le morbide pendenze delle nostre colline richiamano ogni anno numerosi appassionati di ciclismo, e qualsiasi percorso tu voglia intraprendere non sarà difficile trovare altri ciclisti ed entrare immediatamente in sintonia con loro, in questa specie di comunità (molto reale e poco virtuale) senza confini. Troverai sempre chi ti saluta dall'altra parte della strada con un cenno o con un sorriso, o, se nel caso, qualcuno che non esiterà a fermarsi per aiutarti se sei in difficolta con la bici (una gomma a terra o una catena ballerina).

In città è possibile usare la bicicletta. Secondo il sito ufficiale del Comune di Siena è possibile circolare liberamente all’interno della zona a traffico limitato del centro storico di Siena (esclusa quasi tutta Piazza del Campo e alcune vie adiacenti), seguendo i sensi di marcia con velocità ridotta, a passo d’uomo (10 Km/h) per evitare pericolo ai pedoni e agli stessi ciclisti. Esiste anche una mappa che può essere utile per capire se stiamo circolando su di una zona proibita 

in_bici_a_siena

Fuori Siena gli itinerari, come detto, sono molteplici. Tenendo la città come punto di partenza e di arrivo, ci sono percorsi che si diramano sia verso Nord (verso le torri di Monteriggioni, e per chi vuole, continuare verso Colle val d'elsa e San Gimignano), che verso Ovest, in direzione Sovicille dove fare un tour delle Pievi Medievali. A Sud si può arrivare a Monteroni d'Arbia, dove iniziano gli incredibili paesaggi delle Crete senesi, e proseguire verso i saliscendi della Val d'Orcia. Infine a Est dove trovare Rapolano e magari fare una puntata alle terme.

Se poi volete pianificare il vostro percorso ci sono alcuni siti che vi aiuteranno a scegliere le strade più adatte, come http://www.toscanago.com/siena/articoli/468-siena-in-bicicletta o come https://www.visittuscany.com/it/itinerari/index.html?query=itinerari+sportivi+in+bicicletta+siena o, infine, se avete voglia di misurarvi con l'Eroica o, come si chiama da qualche anno a questa parte la GRAN FONDO STRADE BIANCHE ed emulare le gesta di Peter Sagan o Chris Froome allora cliccate su http://www.strade-bianche.it/it/percorso/.

E se non hai una bici?

Non ci sono problemi, c'è la possibilità di noleggiarne una ed usarla per il tempo che vuoi. Se ti piace pedalare, lo staff di Palazzetto rosso non avrà problemi nell'indicarti a chi poterti rivolgere o a farti trovare la tua bici davanti all'ingresso dell'Hotel.

 

Tutte le notizie

CHIUDI
CHIUDI